Home youtube Youtube: organizzazione dei contenuti

Youtube: organizzazione dei contenuti

0 2700
Impostazioni del canale di Youtube.jpg

Come organizzare il nostro canale Youtube

Il canale di Youtube deve essere organizzato come fosse un negozio dove, i visitatori, possano trovare tutto quello che cercano secondo una logica di accessibilità e nel più breve tempo possibile.

Voi comprereste in un negozio che non cataloga e mette in ordine i propri prodotti?

Noi assolutamente no, ci darebbe un senso di “caos” e di “materie prime” scadenti.

Per lo stesso motivo dobbiamo avere molta cura nella gestione dei contenuti del nostro canale, dobbiamo dare un ordine e una logica considerando che il potenziale visitatore ci dedicherà solamente pochi secondi della sua attenzione!

Sbagliare l’approccio dei primi 10 secondi significherà perdere un nuovo iscritto.

Quindi che cosa fare? Dovremo creare delle sezioni che comprendano, in modo chiaro e veloce, tutte le sezioni che compongono il nostro canale.

Potremo, ad esempio scegliere, una prima sezione del canale in cui mostrare i video o le “Playlist”  “In primo Piano” o mostrare l’ultimo video pubblicato cosicchè, anche chi ci segue frequentemente, possa trovare subito i nostri nuovi video; una sezione con i video “popolari” o con le “iscrizioni”. [sociallocker]

La gerarchia delle sezioni dipenderà da noi e dal nostro target ma sempre con una logica di ordine.

Una buona prassi sarà quella di creare aree dedicate a particolari “Tematiche” cioè una playlist che, in pochi secondi, possa interessare uno o più segmenti del nostro pubblico.

La Playlist sarà anche molto importante per fare trovare i nostri video dall’algoritmo di Youtube infatti, se la descrizione della stessa viene ottimizzata con descrizione e link, diventerà uno strumento eccellente per essere trovati nelle ricerche.

PRIVACY e IMPOSTAZIONI

Oltre alla cura editoriale del nostro canale e la suddivisione dei contenuti sarà fondamentale andare ad ottimizzare degli aspetti tecnici dello stesso ed ampliare la propria portata.

  • Il primo passo sarà quello di “Verificare” il nostro canale (Canale–>Avanzate); attraverso questa verifica (via sms o chiamata) saremo in grado di poter lavorare anche su delle funzioni avanzate. Qui per trovare le impostazioni avanzate del canale Youtube.
  • Inoltre, dalla dashboard del canale, sarà possibile inserire le “Parole chiavi” attraverso i “tag” che saranno indispensabili per far trovare i nostri video dall’algoritmo di Youtube durante le “query” dei visitatori.
  • Fra le impostazioni del nostro canale potremo anche scegliere di non far comparire le pubblicità “Pre Roll” (le pubblicità “Display” saranno comunque visibili) prima dell’inizio del nostro video, o di evitare l’opzione, a destra, dei “Video Consigliati” anche se, quest’ultima opzione, ci farebbe scomparire dai “video consigliati” degli altri canali.
  • Una delle ultime opzioni sarà quella di associare il nostro sito web al canale Youtube, opzione indispensabile poi per le annotazioni e Info cards che potremo includere direttamente sul nostro video.[/sociallocker]
Consulente aziendale in Seo, Web Marketing e social communication. Amministratore della società Buzz Marketing e autore del manuale "dalla A al Seo". Ideatore di "Seo Academy".

Nessun Commento

Lascia una risposta