Home youtube Youtube e la sua End Card

Youtube e la sua End Card

0 1880
End card su Youtube

End card, la fine di un nuovo inizio

Aver pubblicato un video ed averlo inserito su un canale ottimizzato è stato già un passo decisivo per il successo del nostro progetto sulla piattaforma ma c’è un’ultima operazione molto importante che determinerà, in modo impattante, tutti i nostri sforzi e il Watch Time: la End Card.

La End card rappresenta la fine dei nostri video, gli ultimi frames e, anche questa, dovrà necessariamente essere ottimizzata per aumentare la durata della sessione degli spettatori e ci servirà per fidelizzarli ai nostri contenuti.

Il visitatore non dovrà scappare e solamente inserendo delle nostre “Call to Action” potremmo raggiungere questa “Mission”.

Ma che cosa inserire in questa fase finale del video? Le possibilità sono molte e riassumibili in questi punti:

  • Iscrizione al canale;
  • Altri video correlati o la playlist (questa opzione forse è la migliore perchè, se uno spettatore, è arrivato a questo punto del nostro video presumibilmente ha apprezzato il nostro lavoro. Proporgli immediatamente altre proposte video lo porterà a continuare a seguirci e, di conseguenza, diventare un “Iscritto al canale” o fare aumentare il “Watch Time“.
  • il link al nostro sito web.

Alla fine la nostra End card diverrà uno strumento molto importante a livello Seo e di accessibilità ai nostri contenuti aumentando le “sessioni di visualizzazione”.

L’unico neo delle “End card” è l’aspetto “mobile”, infatti, al momento, non sono cliccabili dagli smartphone.

Ecco un esempio di End card del canale GT Marketing.

End Card su Youtube

End Card su Youtube

In questo caso alla fine del video le proposte del video sono adirittura 3. Una per fare iscrivere il visitatore al canale e due proposte video per continuare la relazione, appena instaurata con il nuovo spettatore.

Consulente aziendale in Seo, Web Marketing e social communication. Amministratore della società Buzz Marketing e autore del manuale "dalla A al Seo". Ideatore di "Seo Academy".

Nessun Commento

Lascia una risposta