Home Blog Seo News Perchè fidelizzare un Blog?

Perchè fidelizzare un Blog?

fidelizzare un blog

La forza di un blog sta nell’interazione che l’utente ha con lo stesso!

Ma cosa vuol dire “fidelizzare” un blog?

Ci viene in aiuto un libro talmente ovvio a cui nessuno oramai pensa più: il dizionario!

Questa è la definizione di Fidelizzare

 

FIDELIZZARE (fi·de·liẓ·ẓà·re/ verbo transitivo) Rendere fedeli i consumatori a un prodotto o a una catena di negozi con opportune tecniche pubblicitarie e di marketing.

In soldoni si tratta quindi di una mera operazione pubblicitaria, di un’azione di marketing, con il solo scopo di far in modo che gli utenti (o consumatori) ritornino ancora nel nostro blog (o negozio) che sia per comprare un prodotto o leggere un’informazione.

Si ok, ma come fidelizzo il mio blog?

Una semplicissima regola (tanto semplice, e a volte così scontata, da risultare quasi un’ovvietà) per fare in modo che gli utenti restino piacevolmente colpiti dal nostro blog, o da far in modo che si ricordino che esiste, è quello di dialogare molto con loro.

Certo non possiamo andare ed aprire una chat con ogni utente per intavolare una conversazione, risulteremmo essere troppo invadenti e di sortire l’effetto contrario al nostro obbiettivo.

L’ideale è quello di rispondere rapidamente e con precisione alle domande che ci vengono poste vie email, o nei commenti di un qualche articolo pubblicato sul nostro sito, dando le informazioni richieste senza tante chiacchiere inutili.

 

Essere sempre presenti

Dare (almeno) l’impressione di essere sempre presenti e disponibili crea un rapporto di fiducia verso l’utente, che, molto probabilmente, lo spingerà a tornare farci visita sapendo che al momento del bisogno c’è una persona competente e bene informata che ha piacere di condividere informazioni ed aiutare i suoi fidati followers.

In conclusione

Restate sempre ben sintonizzati sulla casella email del vostro blog non sia mai che un vostro lettore (vecchio o nuovo) abbia bisogno di voi, e se non siete li a sorreggerlo al momento giusto correte il grosso rischio di perderlo per sempre!

Veronese, classe 1983. Lavora in laboratorio di controllo qualità di un'azienda farmaceutica. A tempo perso si trasforma in un dilettante digitale e prova a mettere in ordine le parole, "una dietro l'altra", cercando di dare loro un senso. "Vivendo per capire perché vivo, scrivo anche per capire perché scrivo: e vivo per capire perché scrivo, e scrivo per capire perché vivo:" E. Sanguineti

Nessun Commento

Lascia una risposta