Home Blog Social Network Nasce Qwant Junior: Il Motore di ricerca per i più piccoli

Nasce Qwant Junior: Il Motore di ricerca per i più piccoli

0 2175
Qwant Junior, il motore di ricerca

Qwant Junior: Il motore di ricerca annuncia la nascita della versione junior del suo motore di ricerca, garantendo maggiore funzionalità e sicurezza.

La societa Qwant ha annunciato tramite il suo blog ufficiale, la disponibilità di un motore di ricerca specifico per i bambini. Nella società francese, l’obiettivo è ancora una volta a fare ombra al suo eterno rivale Google.

Il team spiega che questo particolare motore di ricerca fornisce: “il rispetto per la privacy degli utenti di Internet (qwant Junior non mantiene la ricerca dei bambini la storia) e la neutralità dei risultati. Non ha trama, pubblicità e prodotti commerciali “.

Due versioni sono state progettate.

Qwant Junior (prima versione):Il primo accessibile da junior.qwant.com è per le aule e l’accesso richiede un codice specifico della nazionale di istruzione.

Qwant Junior (II versione): da casa, è comunque possibile provare Qwantjunior.com . Questo include l’andamento del giorno sulla home page e suggerimenti di ricerca per i bambini;
Qwant Junior incorpora il lavoro di Toulouse 1 Università degli Studi di ottenere finalmente una lista nera che elenca i siti web particolarmente violenta o affrontare argomenti delicati, che si tratti di pornografia, droghe o razzista. Lista bianca per parte sua, propone il contenuto carattere educativo.

Per quanto riguarda la concorrenza, Bing offre una versione educativa del suo motore di ricerca, che non ha pubblicità, mentre Google ha sviluppato SafeSearch, un parametro delle richieste di blocco del motore ritenuto inadeguato.
Qwant ha lancciato nel 2015 un nuoco motore di ricerca, ideato appositamente per bambini e ragazzi, chiamato Qwant Junior. Non sarà tracciato né pubblicità e sarà testato nel mese di gennaio in diverse decine di scuole in diverse accademie differenti.

Qwant continuerà ad essere il problema produttore di accordo di ricerca web con giganti del settore come Google, Yahoo e Bing. Dop aver lanciato il proprio motore di ricerca, Qwant.com c’è quasi due anni, ecco che arriva il fratello minore qwant Junior per i bambini.

Ogni volta che il bambino utilizzerà qwant Junior, l’esperienza sarà lo stesso in totale rispetto della privacy.

“L’obiettivo di Qwant Junior è che i bambini possono avere un ambiente di ricerca sicuro, senza tracciare e senza pubblicità”, spiega Eric Léandri, capo qwant. “Il filtro dei genitori che Google offre non è sufficiente e anche se è uno dei più efficienti, lascia ancora spendere un sacco di cose, soprattutto per le immagini. Inoltre, con il motore di ricerca degli Stati Uniti, tutti i azioni dei nostri figli sono trackées per la pubblicità. qwant Junior offre un approccio diverso perché non tracciare il percorso del Web. ogni volta che il bambino utilizzerà qwant Junior, l’esperienza sarà lo stesso nel pieno rispetto privacy ”

Junior qwant rilasciato inizialmente in beta con poche decine di scuole da metà gennaio. “L’educazione nell’era digitale è un problema reale e vogliamo, come un motore di ricerca portare la nostra esperienza”, dice Eric Léandri quando parla delle ragioni che hanno spinto qwant di intraprendere una versione junior. La versione beta è stato presentato al 28 novembre 2014, quando Educatec-Educatice vive a Parigi, Najat Vallaud-Belkacem, ministro della pubblica istruzione, dell’istruzione superiore e della ricerca.

Qwant Junior, il motore di ricerca per i bambini

Qwant Junior, il motore di ricerca per i bambini

Ideato per i bambini

Il motore di ricerca è destinato principalmente ai bambini di età compresa tra i 3 ed i 12 anni. La homepage si apre con una fascia larga splendidamente illustrato con i dinosauri, rucola e pianeti. Il bambino capisce che l’input questo motore di ricerca è destinato. Sotto la bandiera, le immagini sono collegate alle parole chiave che fanno notizia. Con un clic o con il dito su una tavoletta, il bambino arriverà nei risultati di ricerca. Inoltre, tutti i qwant è stato progettato per l’utilizzo tocco per i più giovani, tra cui un carattere più grande rispetto a un motore di ricerca tradizionale. All’interno della fascia la tradizionale barra di ricerca in cui si scrivono le parole chiave dalla ricerca.

Qwant Junior ha cinque universo di ricerca: Web, l’istruzione, notizie, immagini, video. Durante le prove abbiamo visto, il motore di ricerca non è stato trovato mancante con termini sensibili. “Abbiamo stabilito una lista nera di siti non idonei (violenza, pornografia …) e costruito una whitelist riconosciuta (siti istituzionali, canali premium certificati …)” assicura Eric Léandri. Qwant da Junior sembra molto efficace, oltre a filtrare le immagini anche con i termini di ricerca in entrambe le direzioni.

Progettato per l’Istruzione

Qwant Junior è stato anche messo a punto per l’uso didattico e per fornire supporto agli insegnanti e ai genitori di insegnare ai bambini a fare ricerche sul web. La sezione Education fornisce numerosi link a siti educativi riconosciuto che offrono l’elaborazione delle informazioni adattato all’età del bambino.

Un motore di ricerca che Google non sarà mai

Qwant Junior è di grande attualità, mentre Google avrebbe preparato una versione del suo motore di ricerca adatta ai bambini . Ma nessuna data o dettagli sono forniti dal gigante web. Per quanto riguarda la protezione dei dati dei minori garantito da una direttiva europea , mentre il modello di business di Google è basato sull’analisi dei singoli? Qwant Junior, nel frattempo, offre una privacy un’alternativa accogliente. Un’iniziativa da seguire da vicino nei prossimi mesi. E voi amici internauti, che ne pensate? Usuifruirete di questo nascente motore di ricerca per tutelare al meglio i vostri bambini? Diteci la vostra opinione!

Classe 1992.Una ragazza di Bari, nata e vissuta davanti al mare. Social-addicted, amante della scrittura e delle lingue straniere. Appassionata di musica, tecnologia, arte ,fotografia e cinema. " Molta follia è suprema saggezza per un occhio che capisce. Molta saggezza la più pura follia. Anche in questo prevale la maggioranza. Conformati e sei saggio, dissenti e sei pericoloso. Un matto da legare." (Emily Dickinson)

Nessun Commento

Lascia una risposta